Lo scorso 27 agosto, la VI Sezione Civile della Corte di Cassazione si è espressa in merito alla possibilità o meno per il Giudice di compensare le spese di lite, oltre che nel caso delle fattispecie tipiche indicate nel secondo comma dell’art. 92 c.p.c., anche nel caso di gravi ed eccezionali ragioni. Tale tema ha fatto molto discutere negli ultimi anni, in seguito alle diverse riforme che, dal 2005 e fino al 2014, hanno toccato un tema per lungo tempo rimasto immutato.

Leggi l’articolo

Articolo pubblicato su IusLetter il 6 settembre 2019

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn