È diventata operativa la banca dati SI.Mo.I.Tel (acronimo di “Sistema informativo sulle morosità intenzionali nel settore della telefonia”), il registro che contiene al suo interno i dati dei cd. “Cattivi pagatori” di utenze telefoniche.

La vicenda inizia nel 2014 quando Assotelecomunicazioni rappresentava al Garante per la protezione dei dati personali l’intenzione degli operatori Telco di istituire una banca dati che fosse finalizzata a verificare affidabilità e puntualità dei pagamenti da parte dei potenziali clienti. La proposta è stata quindi analizzata dal Garante.

Leggi l’articolo

Articolo pubblicato su Iusletter il 12 aprile 2018

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn